Mai dire Grande Fratello

di Gialappa’s Band, regia A. Fantonelli e M. Fusi, ItaliaUno, 2004-2007

Mai dire Grande Fratello & Figli

Il bersaglio, noto, è Il Grande Fratello 5. Le vittime, il taciturno e spiazzante Alessandro, Guido, il toscano balbuziente che verrà poi squalificato per lancio di bestemmia, ma soprattutto il vincitore l’eccentrico e ambiguo Jonathan. Le sue testimonianze dal confessionale, condite da vivaci espressioni di dubbia virilità (“amo’”, “chicchissimo”, “top del top”), rivelano il suo bizzarro rapporto con le donne, che, tuttavia, “giura!” di amare.

Vengono mandati in onda anche i videomessaggi scartati dal programma “The Club” con le agghiaccianti freddure del microdotato e spavaldo Shatto e le confessioni spiazzanti della disinibita Marcha (Lucia Ocone).

Con Mai dire GF & figli, i parodiati di turno sono i concorrenti del GF6: Lucio, concorrente meteora autoeliminatosi dopo pochi giorni; il poeta bolognese Franco; Fabiano, detto Fefè, il bodyguard ciociaro devoto di Padre Pio; l’insulso Rosario, che dopo esser stato cacciato dalla Casa, viene dirottato al reality “La Fattoria”, dove riesce clamorosamente a vincere.

In studio, irrompe in ogni puntata, Massimo Giletti, che si diverte a massacrare il giovane collega Forest e a dare fulgidi esempi di quella che lui chiama “tv di qualità” ovvero storie licenziose e surreali con protagonisti gli spettatori in studio. Oltre a flirtare con le ragazze del pubblico, ammicca in camera e lancia autentiche perle di saggezza mediatica del tipo “la tv di qualità, una vera rivoluzione, come quella di Copernico che scoprì che è la terra che gira intorno alla figa e non viceversa”.


Mai dire Grande Fratello

A “Mai dire Martedì”, vengono rilanciate le parodie di Lapo Elkann, di Massimo Giletti e del nuovo “uomo dei pacchi”, il conduttore di “Affari tuoi” Flavio Insinna. Lapo propone idee della sua nuova azianda, ricordiamo l’Invisible Bike. Massimo Giletti continua la sua opera moralizzatrice del programma lanciando pesanti accuse alla tv volgare. Esagitato e prorompente, Insinna propone una bislacca versione del fortunato gioco in cui coinvolge il Mago Foerst, Elisabetta Canalis e altri ospiti.

Il Grande Fratello 7 ispira le caricature del p.r. milanese Gabriele, sbivaccato nel poltrona del confessionale e di “Orsacchio”, l’ingegnere Massimo autentica rivelazione del reality, che si fa notare per la sua mostruosa capacità di riuscire a complicarsi la vita e complicarla agli altri inquilini della Casa.